Monte Doubia

Monte Doubia

L’aria immobile di Chialamberto, paesino a 880m della Val Grande di Lanzo, ci introduce al cospetto del Monte Doubia (2463m), il “monte doppio” che si alza improvviso  e scosceso dai bassifondi della valle. Un senso di incombenza  e profondità che si apprezza anche dalla vetta, dove i docili prati della nostra partenza appaiono come inghiottiti in un profondo e remoto abisso. Quando si esplora la Val Grande e ci si lascia un poco trasportare dalla sua essenza sembra davvero di varcare una soglia, entrare in un mondo curioso, di imminenti rivelazioni, dove presenze incantate plasmano un mondo fiabesco. Le rocce, gli alberi, i pendii nevosi sembrano esser consapevoli della loro presenza ed appartenenza ad un mondo in qualche modo recondito e fantastico. Pure il sole sorge in modo diverso qui. Ed il nostro monte doppio, a prima vista consueto, reclama presto una sua imponente eleganza nel ricordare un impossibile vulcano. Richiamando la curiosità del visitatore di andare a vedere il segreto delle sue singolari gobbe sommitali.

Per la cronaca, mattina buona e relativamente mite (-4°C la minima a Chialamberto alle 7h45′). L’arrivo in vetta alle 11h40′ circa viene disturbato da appiccicose nuvole orografiche, molto simili a quelle estive, sintomo di un peggioramento sciroccale in divenire. Neve abbondantissima, la sola che può consentire la salita tra i boschi e i pendii irregolari di questa vetta. In tanti ne approfittano come mostrano i pendii arati. Ottimi i compagni di viaggio, Stefano, Riccardo, Giovanni.

Alba

Dall'altra parte della valle, i pendii del Monte Gran Bernadé. Ma questa sarà un'altra puntata

Frammenti di viaggio

Il sole sotto

Neve!

In Val Grande di Lanzo

Luce innevata

Albero solenne

Monte Plu

Monte Doubia

Pendici

Dalla nebbia al sole

Vetta!

Annunci

8 thoughts on “Monte Doubia

  1. A dir il vero in questo momento qui sta diluviando!
    Beh comunque la diagnosi è semplice. E` tutto dovuto al semplice fatto che quest’anno mi son comprato gli sci. Quindi è logico che l’atmosfera convenga su queste manifestazioni. Coraggio, è attesa altra pioggia in settimana, mentre si prepara nuova neve nel week-end. Penso che mi toglierò la voglia di sciare e a suo tempo saluterò con vero piacere le nuove rampicate, che ora vedo così lontane…

    Paolo, hai ragione, troppo scialpinismo! Vedrò di trascurar meno le cascate, sempre che resistano al libeccio di questa settimana. 🙂

  2. Occhio a Lities, c’è tanta neve e il pendio imbuto della Bellavarda potrebbe esser un po’ cattivo. Renato convertiti anche tu allo scialpinismo! Chiedi a Paolo e Erika cosa si combina quest’anno con le racchette… troppa neve sprofondosa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...