Lo Dzerby

Nano di guardia

Nano di guardia, lungo la salita

Tipica giornata settembrina, tersa e immobile. Si rampica su una via semplice e senza complicazioni, visto che in serata non posso mancare al tradizionale appuntamento con il concerto di Francesco Guccini. La scelta cade per Lo Dzerby alla Corma di Machaby, in Val d’Aosta (13 lunghezze, 5a, forse 5b/c max, ma solo metà via viaggia sul quinto grado, il resto è facile).

Il passo chiave è forse sulla quinta lunghezza, una placca di totale aderenza (valutata da alcuni fino a 5c, in effetti è delicata e tecnica), ben protetta, ma da fare attenzione. Roccia ovunque salda e piacevole anche nelle lunghezze più facili. Salita con jcr che torna alle rampicate.

Ci siamo!

L'inizio

Tratti di via

Tratti della salita

Dzerby  di j.cr

Placche articolate e divertenti caratterizzano la via. - foto archivio jcr

Bello sviluppo

Placche terminali

Ultima lunghezza

Ultima lunghezza

Il teschio di j.cr

"Sono io la morte, e porto corona, io son di tutti voi signora e padrona"... - foto jcr

Val d'Aosta dalla Corma di Machaby

Panorama sulla Val d'Aosta

Dzerby  di j.cr

Usciti! - foto archivio jcr

Prati di valle

Scorcio panoramico sulla Dora.

Annunci

5 thoughts on “Lo Dzerby

      • Gaaah, chi è quel prufesur che mi apostrofa il qual è?

        Biancaneve è ancora là
        è un po’ invecchiata ma che fa
        le mele non le mangia più

        diceva Stefano Rosso… ma non l’ho trovata salendo, quindi si sarà persa, chiamo il Soccorso Alpino?

  1. Profesor, docente o enseñante es quien se dedica profesionalmente a la enseñanza, bien con carácter general, bien especializado en una determinada área de conocimiento, asignatura, disciplina académica, ciencia o arte.

    El burro o asno es un animal doméstico de la familia de los équidos.

    Cual de los dos, tenemos ya?

    • Dice: “Un asino che vola!”
      guardo, ma non c’è.
      Poi mi guarda in faccia e ride
      e fa: “Blem, blem, blem”
      e gli amici intorno che mi fan: “Blem, blem, blem”.
      Dice: “Un asino che vola!”
      guardo, ma non c’è.

      Stefano Rosso – L’osteria del tempo perso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...