Ala-Mondrone

Galli forcelli e pernici in improvvisa fuga, il verde dei prati e degli alberi che incalza la neve fresca appena caduta un po’ più in alto, canti di indaffarati uccelli, un po’ di vento tra spumeggianti cumuli che ornano le cime e… tanto silenzio, solitudine. Questi gli ingredienti del nostro primo maggio di festa. Tra Ala e Mondrone, per rilassanti sentieri balcone che dall’Alpe d’Attia (1740m) iniziano degli incessanti saliscendi panoramici, ora tra freschi boschi di foglie appena nate, ora tra radiosi pascoli che si aprono all’improvviso, ora tra sperdute frazioni d’altri tempi.

Qui forse si avverte ancora il piacere di camminare lentamente, senza scopo o necessità. L’aria primaverile sembra contagiare un piacevole senso di calma, dove pensieri e problemi evaporano nell’essenza sconfinata  dell’ambiente.

Molte incertezze su cosa fare, mi abbandono con piacere a questo bellissimo itinerario escogitato da Cla. Con Cla e Massimo.

Annunci

6 thoughts on “Ala-Mondrone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...