Autunno in Val Grande di Lanzo

Cosa rimane di oggi?

I passi nel sentiero dentro al bosco, l’uscita sui pascoli screziati dalla prima neve della stagione, i larici e il loro profumo, i contrastati colori delle conifere. E poi le prospettive di un ambiente aperto e panoramico, il fondovalle sonnolento e le cime innevate, il sole che colora e scalda ancora. La voglia di leggerezza e l’ultimo tramonto con l’ora dell’estate.

Nell’autunno escursioni che in altri periodi potrebbero esser quasi noiose o scontate sono questo momento dell’anno qualcosa di straordinario. Per i colori, per l’atmosfera e la tranquillità di cui si permea l’ambiente. Per un attimo capisci che non c’è da volere altro, è tutto lì. Cerco e ancora ricerco queste sensazioni autunnali, così svelte a svanire.

Con Jcr, Cla&Gigi, Massimo, i fidi Pastis&Scout per il sentiero balcone della Val Grande. Da Ronco Bianco alla Frassa, poi con il Sentiero Motti nel Vallone d’Unghiasse, discesa al Bec di Mea e ritorno. Da un’ottima idea di Cla.

Annunci

3 thoughts on “Autunno in Val Grande di Lanzo

  1. Pingback: Sulle tracce del sentiero Motti « Ventefioca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...