Lago di Monastero

Come si combina una bella giornata in attesa del plenilunio con l’eclissi?

Si va al Passo della Croce, sopra Chiaves, punto panoramico aperto ad est sulla pianura, strategico per cogliere la luna che sorge con un po’ d’ombra di Terra. Da qui salgo al Lago di Monastero. Salita silenziosa, solitaria. La brina comincia a reimpossessarsi delle montagne dopo ripetuti giorni di föhn. Questo itinerario è un viaggio: prima le betulle, poi pascoli e via via si prende quota, appare la neve. Anche l’aria si fa più fresca. Il lago è gelato. Dovrei trovare Clà&C., ma sono preso di mira da un’orda di cani. Bah, erano meglio le pecore del Monte Tovo! Poi l’impareggiabile Clà mi dà indicazioni sull’alpeggio da raggiungere (per una volta non ho lasciato a casa il telefono…).

Il lago è gelato, emette curiosi brontolii. La luce radente rende ruvida la superficie del ghiaccio, assai crepacciata. Un po’ di sole e torniamo a Chiaves giusto in tempo per l’eclissi. Anzi no, è troppo tardi! Ach! Facciamo che dell’eclissi vi parlo nel prossimo articolo, ma non sarà un granchè.

Annunci

One thought on “Lago di Monastero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...