Ciamarella

Cresta Est

Lungo la cresta Est

Passaggi.

Una nuova salitella lungo il versante Est della Ciamarella, con partenza dal Pian della Mussa. A dispetto del cielo nuvoloso che insiste sulle pianure per una blanda circolazione di venti siberiani, qua in montagna c’è una calda bolla anticiclonica che tiene le nubi sotto i 3000m.

Partendo piuttosto tardi, come noi, troviamo ovunque neve papposa, ma non è un problema eccessivo qui. Anche sul ghiacciaio che segue la breve arrampicata la neve rende solo un po’ più difficoltosa la traccia, che condividiamo con un alpinista solitario – l’unica persona trovata oggi sulla Ciamarella.

La salita del versante est è sempre affascinante, benchè oggi ci sia un caldo un po’ opprimente. Ma non ci si lamenta, visto che di caldo quest’anno se ne è sentito poco finora. Nei pressi del restringimento sotto il Pan di Zucchero ci troviamo in un nugolo di farfalline. Sfruttano il tepore per saziarsi del nettare dell’incredibile fioritura di primule e sassifraghe che ricoprono le ripide roccette ai nostri fianchi.

Usciti sul vertice del triangolino nevoso la faticaccia dovrebbe esser finita, invece oggi la cresta è meno bonaria del solito. Neve abbondante e cornici ne dominano il profilo, richiedendo, congiuntamente alla tarda ora, un po’ d’attenzione. Un subdolo accumulo inconsistente prima delle roccette obbliga un attimo di assicurazione. Poi via spediti sulle calde rocce di vetta a salutare il San Murialdo. Seguiti solo da qualche farfallina colorata.

Sembra che non sia salito nessuno di recente lungo la normale, che discendiamo tracciando con attenzione su neve fradicia il lungo traverso sospeso. Quanta neve quest’anno, sembra di essere tornati ai climi degli anni ’70-80, o prima ancora!

Seguono piacevoli scivolate su neve fin oltre il Pian Gias. Senza fretta, in compagnia di alcuni stambecchi, respirando questo ambiente tranquillo e rilassante sotto i raggi di sole che digradano lentamente nelle lunghe e calde giornate di luglio.

Pian Ciamarella

Partiti un po’ tardi per questa passeggiata, al Pian Ciamarella il sole è già alto.

Attenti al buco!

Attenti al buco! Qualche volta fa un po’ male…!

Oltre il Pian Ciamarella

Salita con sfondo Pian Ciamarella

Roccette d’Albaron. Sullo sfondo la crestina su cui si sviluppa l’itinerario

Albaron di Sea

Albaron di Sea

Ripidi restringimenti

Lo stretto passaggio che precede il triangolo nevoso del Pan di Zucchero.

Versante Est

Dal Pan di Zucchero

Una traccia da tracciare

Oltre il Pan di Zucchero inizia la cresta est.

Sul Pan di Zucchero

Momenti della salita – sfondo Albaron di Sea.

Passaggi di cresta

Lungo la cresta est, dopo aver superato un subdolo accumulo nevoso in cresta.

La Ciamarella

Finalmente si vede la vetta!

Compagni di vetta

Compagni di vetta

A spasso sui confini meteorologici: tante nuvole lungo le pianure, tutto sereno a nord, verso il Bianco! Ringrazio Paola e Giorgio per questa nuova salita in piacevole intesa e sintonia.

Annunci

2 thoughts on “Ciamarella

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...