La neve della Levanna Orientale

Mulinet

Il bacino del Mulinet all’alba

E oggi siamo ai piedi della Levanna Orientale, perchè anche le montagne di casa sono belle… o sono le PIÙ belle?

Saliamo sabato al Daviso, un rifugio piccolo e accogliente ottimamente gestito dal CAI Venaria. Ci siamo solo noi e un gruppo di davvero forti alpinisti che vanno in cerca di nuove vie.

Partiti alle 6, riscopro i piaceri dell’alba che illumina il gruppo del Gura-Martellot e il sole che nasce dal Barrouard. Fa freddo e il terreno è brinato, nei pressi della Talancia Girard sorprendiamo nel crepuscolo mattutino una mandria che dorme.

Vera sorpresa, a circa 2700m di quota c’è già la neve, poco oltre il Col Fea! È continua, fino in cima! E dire che sul finire degli anni ’80 la Levanna l’avevo salita senza corda/picca/ramponi e il caratteristico glacio nevato era ridotto ad un fazzoletto nerazzurro. In compenso continua l’arretramento dei ghiacciai veri: il Mulinet Meridionale è ormai quasi senza seracchi, con nuovi detriti che emergono anche su quello che era il piano glaciale.

Ci mettiamo oltre 4h ad arrivare al Glacio nevato superiore, poi Alex ne ha basta di neve sospesa su baratri. A circa 3450m torniamo indietro. La discesa è un po’ lunga anche perchè la neve è marcia e scivolosa, il traverso sotto la targa di Murialdo lo abbiamo fatto faccia a monte per non rischiare uno scivolone sulle balze rocciose. Nulla di tecnicamente non facile, occorre solo un po’ di dimestichezza con i ramponi e un minimo di concentrazione. Poi c’è la solita nebbia, ma questa non è una novità, soprattutto qui.

Rifugio Daviso

Arrivo al Rifugio Daviso

Talancia Girard

Pascoli nei pressi della Talancia Girard.

Col Fea

I primi raggi di luce investono il Col Fea.

Alba

La solita bellissima alba sul Monte Barrouard

Levanna

Poco oltre il Col Fea inizia già la neve!

Ciao ciao

Salendo i pendii della Levanna Orientale.

Cime

Cime in sovrapposizione: in primo piano la Girard, dietro la Monfret e infine la Ciamarella. L’ultima a destra è la Piccola Ciamarella.

Verso la vetta

Oltre il glacio, cenge e detriti che precedono la vetta.

Glacio

Glacio Nevato Superiore in forte espansione!

Qualche foto di Alex:

Nevai

Sostenuti nevai lungo l’itinerario – by Alex C.

Si torna indietro

Arriva la nebbia by Alex C.

Foto

Una fotografia by Alex C.

Ciao!

Saluti dalla Levanna – by Alex C.

Salita

Nella notte ha fatto freddo – by Alex C.

Ringrazio Alex per avermi accompagnato su queste montagne belle e solitarie. Ottimo il trattamento al Rifugio Daviso.

Annunci

One thought on “La neve della Levanna Orientale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...