Hey man…

Hey Man ... coste vè 'n Genepy

Il bacino del Triolet

Inizio dell’estate, il momento più bello dell’anno, le giornate più lunghe.

Le pareti si aprono al primo caldo sole, le sassifraghe fioriscono rigogliose nelle fessure, ma anche i grandiosi gigli di S. Giovanni, mentre le prime orchidee preparano la schiusa. In basso c’è ancora neve.

La Val Ferret sembra risvegliarsi nella Piccola Età Glaciale, dopo che le imponenti slavine di marzo ancora coprono il fondo della valle, a Planpincieux. Diversa invece la situazione sul sentiero del Dalmazzi, dove attraversare il torrente è un’avventura.

Saliamo la Hey Man … coste vè ‘n Genepy, l’unica via del settore che riusciamo a raggiungere senza picca, calandoci nella terminale del nevaio adagiato alla parete.

Il granito tiene bene, ma non nel terzo tiro, dove la placca che offre il passaggio all’acqua è lucidata a λ/10 come gli specchi di un buon telescopio. Per di più dove sarebbe un po’ più facile passa l’acqua, quindi tocca assecondare la situazione e rischiare il raschione. Che poi è così liscia che forse non si raschia nemmeno più di tanto, ma di fix ce ne sono pochini.

Acqua a parte è una bella via e ce la divertiamo a tiri alterni; era da anni che attendevo l’occasione di fare una rampicata granitica in buona compagnia. Ogni tiro impegna, è lungo, ma dona il piacere tipico di questa roccia. L’ambiente è rilassante e pittoresco.

In discesa sperimentiamo anche il torrentismo, in quanto la via – che alcune relazioni giurano restare asciutta anche in periodi umidi – diventa il letto di un impetuoso torrente, che ci obbliga a ripetute docce fuori programma.

Il ritorno si chiude con il gioco del salto del torrentello, e sono più di uno per attraversare la Val Ferret. I giochi senza frontiere oggi si chiudono così.

Hey Man ... coste vè 'n Genepy

Tiene? Non tiene?

Hey Man ... coste vè 'n Genepy

L’attacco staccato

Hey Man ... coste vè 'n Genepy

Seconda lunghezza

Hey Man ... coste vè 'n Genepy

Hey you!

Hey Man ... coste vè 'n Genepy

Una bellissima placca lavorata

Hey Man ... coste vè 'n Genepy

Lunghezze lunghe

Hey Man ... coste vè 'n Genepy

No, non è genepy

Hey Man ... coste vè 'n Genepy

si cala…

Hey Man ... coste vè 'n Genepy

Valanghe di fondo…

Oggi ci siamo regalati una bella rampicata in un bel posto, una di quelle occasioni che non capitano mai. Grazie a Chiara per apprezzare queste cose.

Annunci

2 thoughts on “Hey man…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...